TECNICA REIKI DI GUARIGIONE NATURALE E DI RIEQUILIBRIO PSICO-FISICO, SECONDO IL METODO USUI

Il Reiki è un metodo dell’antica tradizione e cultura Giapponese riscoperta e tramandata dal Dott.Mikao Usui, monaco vissuto in Giappone circa un secolo fa. Il Dott. Mikao Usui studiò e meditò per molti anni in Giappone e America sviluppando la tecnica di riequilibrio psicofisico Reiki che insegnò e praticò per tutta la vita.

Grazie ad Hawayo Takata, il Reiki venne diffuso anche al di fuori del Giappone, in tutto il mondo. Oggi viene anche utilizzato in diversi ospedali intorno al globo. In Italia, ha ottenuto un riconoscimento da parte del nostro Sistema Sanitario, infatti i trattamenti Reiki sono erogati, secondo tariffario, pagando il ticket, presso l’Ospedale San Carlo Borromeo di Milano, nel reparto di Medicina Psicosomatica, per coadiuvare, con ottimi risultati, il trattamento medico-sanitario delle emicranie, che spesso sono resistenti alla terapia farmacologica.

Si è voluto specificare il termine coadiuvare, perché, nonostante l’efficacia della tecnica, non può andare a sostituire i trattamenti medici e sanitari; si tratta infatti di una tecnica complementare.

Il praticante, può canalizzare, a contatto manuale (ma non solo) e spontaneamente, questa energia Reiki, sia su se stesso che sulle altre persone, ottenendo eccellenti risultati sul piano fisico, psichico e spirituale. 

Ma cos’è questa energia?

Si tratta di una vera ed energica forza Universale intelligente (Rei-), che esiste e mantiene in equilibrio tutto l’universo, le persone che ci circondano, le piante, gli animali e l’ambiente in cui viviamo. Un’energia che tutti abbiamo a disposizione, perché fin dalla nascita ne facciamo parte e che entrando in risonanza con la nostra energia personale (-ki), è in grado di riequilibrarla verso un livello di maggior armonia vibrazionale. Funziona quindi sulla falsariga dell’agopuntura.

Infatti, è ormai noto anche alla nostra Medicina che, in genere, ogni malattia, ogni problematica, denuncia uno squilibrio su tre piani: il morale, lo spirituale e di conseguenza il fisico. Ogni sintomo, in fondo, ci rivela quello che ci manca interiormente. Il Reiki, essendo un’energia autentica, va a riequilibrare, ovunque ce ne sia bisogno, dai nostri organi alle nostre situazioni di stress e di nervosismo, permettendoci di acquisire anche una più precisa e profonda consapevolezza di questo.

Per questo il Reiki, non avendo alcuna controindicazione, è indicato per il trattamento, complementare alla medicina, di qualsiasi disturbo fisico. In particolare, durante un trattamento a contatto, anche se le sensazioni sono soggettive, quello che generalmente si avverte è un sensibile calo dello stress e un sereno rilassamento, con la diminuzione o la scomparsa anche di alcuni dolori. Per questo viene particolarmente consigliato in caso di accumulo di stress lavorativo o quotidiano, mal di pancia, mal di testa, tensioni muscolari e tensioni di origine psichica.

L’unica controindicazione è il trattamento di persone sotto anestesia e di persone con fratture ossee non ancora ridotte, stabilizzate o operate.

Già dal primo trattamento è possibile avvertire i primi benefici, ma per iniziare o per vedere dei risultati più concreti e duraturi, si consiglia sempre il ciclo di 4 trattamenti consecutivi, eseguiti possibilmente un giorno dopo l’altro.

L’operatore è in grado di canalizzare questa energia non perché possieda un dono particolare, ma perché durante i seminari avviene l’attivazione energetica da parte del Maestro, che si può vedere come una sorta di apertura dei canali energetici attraverso i quali questa forza fluirà con spontaneità.

La pratica Reiki si apprende grazie ai corsi di formazione di 1°, 2° e 3° livello tenuti da un Maestro e chiunque può cimentarsi col 1° livello, senza limiti di età. Già durante i seminari di 1° e 2° livello gli operatori potranno utilizzare l’energia Universale facendo le loro prime esperienze.

Riassumendo, tramite il Reiki si potranno ottenere svariati benefici sul piano fisico, ma anche sulla mente e chi lo riceve potrà diventare una fonte di vitalità e di gioia e migliorare la propria armonia relazionale con se stesso e l’ambiente. La finalità è di trarre il miglioramento psicofisico per un benessere quotidiano e il raggiungimento degli obiettivi in modo consapevole. Questa tecnica permette di migliorare le attività emotive e fisiche nella quotidianità; il Reiki è quindi anche incontro e amicizia.